• Orario evento 17:30-19:00
  • Inizio evento 21/03/2020
  • Luogo evento L.go Vittorio Veneto, 17/21, Lainate presso L'Ariston - Lainate Urban Center

Il Lions Club Lainate organizza in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, il Comune di Lainate e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato un incontro pubblico dal titolo “Libertà di sapere, libertà di scegliere – Testamento biologico e testamento solidale: come decidere della propria vita e dei propri beni” sabato 21 marzo 2020 presso l’Ariston – Lainate Urban Center.

L’incontro Libertà di sapere, libertà di scegliere sul tema del Biotestamento e dei Lasciti solidali permette di fare chiarezza su due temi all’apparenza distanti, ma che hanno come denominatore comune il valore dell’autodeterminazione e delle scelte consapevoli, e dunque la possibilità di poter scegliere liberamente cosa fare, in determinate circostanze e a determinate condizioni, del proprio corpo e dei propri beni secondo le proprie volontà e convinzioni. L’evento, anche alla luce della recente approvazione della legge sul testamento biologico e dell’interesse crescente degli italiani in relazione al testamento solidale, sarà l’occasione per offrire risposte chiare e dettagliate sull’importante e controverso tema dei diritti e delle scelte sul fine vita, sempre più bersagliato da confusione, inesattezze e vere e proprie fake news.

Con l’entrata in vigore della legge sulle “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, anche in Italia i cittadini possono infatti compilare un testamento biologico nel quale indicare quali cure desidererebbero ricevere o rifiutare qualora non fossero più in grado di decidere in autonomia. Ma cosa cambia, in concreto, per i cittadini? Quali sono i loro (nuovi) diritti? E quali altre modalità esistono per esprimere le proprie volontà in modo anticipato, ad esempio decidendo rispetto a come impiegare i propri beni? Cosa significa disporre un lascito solidale a favore degli enti del terzo settore? E perché i lasciti solidali rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dare continuità alle proprie scelte e interessi a favore delle generazioni future?

L’incontro pubblico in programma il 21 marzo 2020 dalle ore 17.30 presso L’Ariston – Lainate Urban Center (Largo Vittorio Veneto, 17/21, 20020 Lainate MI), con ingresso libero fino ad esaurimento posti, è rivolto alla cittadinanza per fare luce su queste domande e su temi che riguardano tutti da vicino.

Intervengono:

Marco Annoni (Bioeticista e Ricercatore Fondazione Umberto Veronesi e CNR) – Come siamo arrivati alla legge sul testamento biologico e quanto è importante che le proprie scelte vengano rispettate
Massimo Foglia (Ricercatore di Diritto Privato nell’Università degli Studi di Bergamo) – Centralità del notaio rispetto al tema della certezza delle volontà
Ferdinando Ricci (Responsabile Marketing e Referente Lasciti Fondazione Umberto Veronesi) – L’importanza del dono come gesto di altruismo e partecipazione con focus sui lasciti testamentari

Marco Annoni – L’importanza della fiducia per l’autonomia delle proprie scelte
Bioeticista, Ricercatore Fondazione Umberto Veronesi e CNR

Negli ultimi decenni l’affermazione dell’autonomia personale come valore fondamentale ha contribuito a trasformare radicalmente la relazione medico-paziente. Tuttavia, l’affermazione dell’autonomia personale non significa che il rapporto di fiducia tra medico e paziente sia oggi meno importante di quanto lo fosse nel passato, ma solo che occorre trovare una nuova sintesi tra la libertà di scegliere di ognuno e la condizione di vulnerabilità che è propria dell’essere pazienti.

Massimo Foglia – Novità e opportunità della legge sulle DAT
Ricercatore di Diritto Privato nell’Università degli Studi di Bergamo

Il 22 dicembre 2017 il Parlamento italiano ha approvato la legge n. 219 intitolata “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”. Con questa legge anche l’ordinamento giuridico italiano ha disciplinato la possibilità di adottare disposizioni anticipate di trattamento (DAT), comunemente denominate come “testamento biologico”. Come si è arrivati a questo testo di legge e quali sono stati i principali “nodi” da sciogliere per raggiungere un consenso su di esso?

Ferdinando Ricci – La Fondazione Umberto Veronesi e l’importanza del dono. Focus sui lasciti testamentari.
Responsabile Marketing e Referente Lasciti Fondazione Umberto Veronesi

Come emerso da una recente indagine condotta da GFK per Comitato Testamento Solidale, solo il 14% dei nostri connazionali è pronto a inserire nelle disposizioni testamentarie un lascito; il 3% ha già dato indicazioni mentre l’11% è intenzionato a farlo. Inoltre, l’Osservatorio Fondazione Cariplo stima che da qui al 2030 circa 420.000 famiglie italiane utilizzeranno il testamento solidale per lasciare parte del proprio patrimonio a favore di cause sociali, scientifiche e umanitarie, nel rispetto dei diritti dei propri eredi. La tendenza ad utilizzare il testamento come strumento per effettuare una donazione è sicuramente in aumento, e i numeri di Fondazione Umberto Veronesi lo confermano: ad oggi la raccolta fondi da lasciti testamentari per il nostro ente corrispondono a circa il 20% dei proventi.

 

L’Ariston – Lainate Urban Center
Largo Vittorio Veneto 17/21, Lainate
21 marzo 2020 dalle ore 17.30
Ingresso libero fino ad esaurimento posti e previa gradita conferma di partecipazione, scrivendo all’indirizzo e-mail eventi@lionsclublainate.it o chiamando il numero 335 270312.