La Lions Clubs International Foundation, LCIF, per contribuire all’emergenza sanitaria del coronavirus in Italia ha deciso di destinare un contributo di 350.000 dollari al Multidistretto 108 Italy, il cui utilizzo sarà coordinato dal Presidente del Consiglio dei Governatori, Luigi Tarricone.

«Un’ottima notizia per noi Lions italiani», commenta Paolo Caimano, presidente del Lions Club Lainate. «La LCIF ha come obiettivo quello di raccogliere 100 milioni di dollari l’anno per i prossimi cinque anni attraverso l’iniziativa Campagna 100 allo scopo di aiutare le popolazioni colpite da calamità sanitarie e naturali».

I Lions Club di tutto il mondo sono invitati dalla Fondazione a sostenerla con le attività di servizio, il vero punto di forza del lionismo. Per quanto riguarda il Lions Club Lainate, il nostro contributo alla LCIF arriva dai ricavi della vendita del libro “Il Cibo degli Chef“, distribuiti per il 50% alla Fondazione del Lions Clubs International, per il 25% alla Fondazione Umberto Veronesi e per il restante 25% alla AAGD Lombardia Onlus, l’Associazione per il diabete infantile vicina all’ospedale Buzzi di Milano.

«Tempestivamente, ancora una volta, la LCIF dimostra di essere presente e di avere a cuore in particolare la popolazione italiana, al momento quella più colpita in Europa», osserva ancora il presidente Caimano. «Lanciamo allora un appello a tutti coloro che ci seguono e ci sostengono: in questo momento l’Italia ha bisogno di solidarietà. Bastano pochi euro donati da tutti per coprire i bisogni di tanti. Seguiamo l’esempio della LCIF e della sua donazione ai MD108 Lions Italy, e facciamo quello che possiamo. Con il pensiero che i valori di solidarietà del we serve ci aiutino a crescere e a costruire una comunità migliore, basata su un equilibrio socio-economico meno egoista».